Mbt 1997 M

Appare allarmante che a dispetto degli aumenti di prezzo negli ultimi dodici mesi, non vi sia stato alcun miglioramento in termini di qualit del servizio offerto Lo dichiara il deputato della Lega Nord Jonny Crosio, membro della Commissione Trasporti e Telecomunicazioni a Montecitorio. Domando chiede Crosio se non si stiano volutamente confondendo i piani della discussione. In merito al piano di governo chiedo a questo punto se quei soldi pubblici debbano essere investiti per portare una rete con simili criticit a 20 mbts o se andrebbe garantito un accesso a internet anche a minore capacit ad esempio tipo 2 mbts, ma con livelli qualitativi superiori agli attuali.

Il circolo Legambiente Piazzambiente di Piazza Armerina, organizza il 17 novembre, ore 10.00, ad Aidone, in collaborazione con IPSASR (istituto professionale per i servizi rurali e l di Aidone, sezione dell ISISS Giovanni Falcone di Barrafranca (istituto di istruzione secondaria superiore) e la Scuola dall A. De Gasperi dell Cordova Capuana e lo SPRAR di Aidone. Il circolo Legambiente donerà 10 alberi da frutto che i bambini della scuola dell pianteranno assistiti dagli allievi dell agrario, nel frutteto della scuola.

L’idea di una “soluzione basilese” arriv da Sandoz.Da un punto di vista delle multinazionali, la fusione aveva senso; da quello degli investitori, la questione rimane aperta a fronte dei numerosi cambiamenti che hanno scandito gli ultimi decenni dell’impresa.Un nuovo nome per delle nuove attivit nuovo nome dell’azienda si ispira a “Novae artes”, dal latino nuove tecniche/nuove arti, spiegava allora il presidente del consiglio di amministrazione di Ciba, poi di Novartis, Alex Krauer.La nuova entit abbandon le attivit chimiche delle due imprese creatrici. Nel 1997, gli specialisti chimici vennero piazzati in Ciba SC e quotati in borsa. Mettler Toledo (strumenti di precisione) e MBT (chimica per l’edilizia) vennero vendute.

Le società, come gli individui, sono dotate della capacità di dimenticare e solo così possono affrontare con strumenti adeguati i nuovi problemi che continuamente si presentano.Vi sono però altri tratti culturali la cui eventuale perdita viene valutata come una minaccia proprio perché a essi viene attribuito un valore; sono questi tratti che vengono a far parte della tradizione e rispetto ai quali vengono messe in atto pratiche consapevoli volte alla loro conservazione e trasmissione.Questa distinzione, del resto, si riscontra anche nel linguaggio comune. A nessuno, ad esempio, verrebbe in mente di dire che nelle società moderne vi è una tradizione di insegnare ai bambini nelle scuole la lettura e la scrittura. Questa pratica è da noi così universalmente accettata e data per scontata che la riteniamo ‘naturale’ e infatti le abitudini vengono definite ‘naturali’ per indicare il fatto che non vengono messe in discussione, non sono cioè oggetto di deliberazione e di scelta.

Lascia un commento