Mbt Kesho 39

Poiché non è pensabile l’istituzione di un ‘Ministero mondiale della ‘ che, non si sa in base a quali criteri, stabilisca quello che merita di essere conservato per il futuro dell’umanità, oppure quello che può essere tranquillamente dimenticato, il destino della culturale è affidato al caso, cioè a un numero grandissimo di decisioni prese da ogni archivista e bibliotecario in ogni angolo del mondo (v. Martinotti, 1994). Non dobbiamo allarmarci oltre misura per questi rischi di perdita della : non tutto merita di essere ricordato, non possiamo sovraccaricare la , soprattutto quella delle generazioni future, di informazioni inutili ed eccedenti.

Accessori fit. Ci si può tonificare anche solo camminando. Basta scegliere le calzature giuste. ( Trombetta da Beirut, Europa, 8 giugno) Una guerra civile guerreggiata a sfondo confessionale è in corso in alcuni territori della Siria. In particolare in quelli a maggioranza sunnita attorno alla regione montuosa nord occidentale, abitata tradizionalmente dagli alawiti, branca dello sciismo e a cui appartengono i clan al potere da quarant’anni. Padre Paolo Dall’Oglio, gesuita romano, da più di tre decenni in Siria e fondatore della comunità monastica di Mar Musa a nord di Damasco, parla di quel che ha visto con i propri occhi nella regione a ovest di Homs, nella Siria centrale e al confine col Libano, durante otto giorni, tra la fine di maggio e i primi di giugno, passati nei territori controllati dai ribelli sunniti continua a leggere..

Sinai included the unrestrained rights of the “chosen” to extract wealth from the rest as entrepreneurs. No matter many are denied food, shelter, medical care in the process. All because the “Chosen” Calvinists are entitled to extract wealth. Una triade del crimine mafioso, insomma. Che ha fatto di Malta la sua base principale. Al netto delle tesi accusatorie, dal registro societario emergono i nomi di Patrizia Fazio e Luigi Fabio Padovani, moglie e figlio dell’imprenditore catanese.

C’è un poeta importante per ogni generazione, in loggia fa la sua lettura anche Mario Santagostini, tra i migliori poeti della linea lombarda e a Pordenone legge da “Felicità senza soggetto” (Mondadori). La generazione ’60 è rappresentata invece da Antonio Riccardi, già edito da Garzanti con due rilevanti raccolte (da una delle quali, ricordiamolo, i Baustelle hanno tratto dei testi per le loro canzoni). Alla kermesse Riccardi ha presentato “Cosmo più servizi” (Sellerio), che non è una silloge in versi ma dei versi ha l’esattezza linguistica, il passo preciso di una narrativa che, si capisce, viene proprio da lì, dalla poesia.

Lascia un commento