Mbt Shoes Store In Geneva

I nuovi aeri radar consentiranno di monitorare lo spazio aereo e marittimo ed intercettare a diverse miglia di distanza l’arrivo di velivoli, missili e unità navali veloci. Le aziende israeliane doteranno pure gli “Eitam” di sistemi di geo localizzazione e identificazione dei segnali elettromagnetici emessi dai radar e delle comunicazioni d’intelligence “nemiche”. L’accordo prevede che 750 milioni di dollari finiscano nelle casse di IAI ed Elta System, mentre 41 milioni di dollari andranno a Selex ES per la realizzazione dei sottosistemi di comunicazione, link tattici e identificazione a standard NATO dei due velivoli CAEW..

Provate poi a percorrere la ciclabile di corso Mazzini dall’ex Manifattura, ora mercato giornaliero, all’autosilo. Destò ilarità quattro anni fa, quando fu inaugurata, perché ogni cinque metri c’era un varco pedonale delimitato da pali segnaletici, dieci di fila nello spazio di cinquanta metri. Oggi è una pseudo ciclabile, con i pedoni che transitano o stazionano, gli scooter e le auto che l’attraversano pericolosamente..

Si tratta di un vero e proprio ”sistema d’arma”, di complessità tale da richiedere un accurato addestramento tanto dell’equipaggio quanto di coloro che devono assicurarne l’efficienza. L’armamento, sempre dotato di evacuatore di fumo, è passato dai 90 mm del P43 (ultimo carro progettato in Italia prima dell’armistizio) ai 135 mm del Follow on Soviet Tank, come la NATO battezzò l’ultimo prodotto dell’Est, e che sarebbe in grado di mettere fuori combattimento qualsiasi carro occidentale. Naturalmente questo calibro presuppone il caricamento automatico.

Itinerario che sale da Predaia fino alla Malga Coredo Vecia, dislivello di 500 metri da coprirsi in 12 km attraverso boschi e prati molto estesi. Dal parcheggio di Baita 7 Larici (metri 1100) si prende per rifugio Predaia passando per rifugio Sores fino a giungere al Predaia, km 5 metri 1440. La nuova direzione da seguire Malga Rodeza e poi Malga Coredo.

Castellina in Chianti (Siena), 5 settembre 2017 Quattro giorni di festeggiamenti a base di musica, arte, mercatini, incontri e celebrazioni religiose dedicate al santo patrono di Castellina in Chianti. Sono quelli in programma da giovedì 7 a domenica 10 settembre, in occasione della Festa di San Fausto, cui la tradizione religiosa e popolare attribuisce miracoli come la liberazione dalla siccità, dai venti, dalle piogge e dalla grandine. Proprio per questo, il culto del Santo ebbe, ai tempi della mezzadria, grande diffusione nei centri a vocazione agricola, come nel caso di Castellina in Chianti..

Lascia un commento