Mbt Women&S Nafasi Mid Lace Up Boot

Inizio questo post chiedendo lumi su cosa sto sbagliando. Questa settimana mi aspettavo un buon calo, non ho sgarrato, mi sono mossa molto, faccio le scale 6/7 volte al giorno, durante il lavoro non sono stata mai seduta (sono impiegata in un magazzino ricambi e per due settimane dovro gestirlo da sola) e ho usato le scarpe della Mbt (cosi sollecito i muscoli ). Il nostro corpo non è una macchinetta a gettoni, è un organismo complesso.

Soprattutto da quando verso la metà del secolo scorso si è incominciato a usare carta ricavata dalla pasta di legno per la stampa dei libri, si è affidata la a un materiale assai più labile delle antiche tavolette di argilla, del papiro o della pergamena. Gli esperti calcolano che circa un quarto del patrimonio librario delle maggiori biblioteche del mondo è a rischio di estinzione, se non si troveranno sistemi efficaci per fermare il processo di acidificazione della carta o non si provvederà presto al trasferimento di intere biblioteche su microfilm o supporti magnetici, anch’essi, tuttavia, soggetti a rapido deterioramento. A parte il rapido deperimento fisico delle tracce magnetiche (che impone comunque una frequente e periodica copiatura), la rapida evoluzione tecnologica sia nel campo delle macchine (hardware) che in quello dei programmi di codifica e decodifica delle informazioni (software) pone il problema che in futuro potrebbe esserci preclusa la possibilità di accedere alle informazioni depositate nelle memorie elettroniche.

Se un M113 era protetto lateralmente e posteriormente dai colpi delle armi individuali e poteva resistere frontalmente ai colpi di una mitragliatrice da 12,7 mm, poco poteva fare per resistere ai colpi del cannone da 73 mm di un BMD o di un BMP 1 o a quelli della mitragliera da 14,5 mm di un BTR 60. Se non bastava, il BMP 1 era dotato anche di un lanciatore di missili controcarro filoguidati: oltre ad essere un pericolo mortale per ogni VTT occidentale, un BMP poteva teoricamente essere anche un discreto caccia carri oltre a poter ben supportare gli MBT nel sopprimere eventuali postazioni controcarro avversarie gestite dalla fanteria nemica appiedata, postazioni che risultavano estremamente vulnerabili ai colpi ad alto esplosivo sparati dal cannone da 73 mm. Al contrario, non si era certi dell dei colpi da 12,7 mm delle mitragliatrici Browning M2HB che normalmente costituivano l d dei VTT occidentali contro i nuovi mezzi corazzati da fanteria in fase di distribuzione tra le file sovietiche..

Lascia un commento