Mbt Zende Black

“Bisogna avere coraggio. Imparare a scherzare con fuoco. Carte in mano e Marlboro in bocca, Zeman distilla roco estratti dal suo vangelo. Carri armati. Il carro armato è, per definizione, un veicolo dotato di cannone od obice, quasi sempre installato in una torretta girevole per 360 con possibilità di impiegare munizionamento controcarro o ad alto esplosivo (o addirittura missili guidati), fornito di protezione atta a sottrarre l’equipaggio e i suoi più delicati organi meccanici agli effetti dei proietti (anche perforanti o a carica cava) della fanteria e dell’artiglieria da campagna. inoltre provvisto di organi meccanici idonei a garantirgli costante ed elevata mobilità..

Proprio la società in cui la figlia del boss anche lei condannata per mafia in primo grado ha dichiarato di aver riciclato parte del tesoro familiare. Legato alla cosca calabrese dei Mazzaferro, che già negli anni ’80 era in grado di far arrivare dal Sudamerica all’Italia oltre 3 mila chili di cocaina ogni due mesi, Femia è un boss di nuova generazione, diviso tra impresa, finanza e salotti buoni. Un mafioso capace di conquistare, con la sua rete societaria, metà del mercato italiano del gioco online e delle slot machine, come lui stesso sta raccontando ai magistrati..

Un distretto in miniatura segnato dall’export verso mercati come l’Europa del nord, sbocco sicuro in cui le forniture di parti non originali hanno da sempre premiato il made in Treviso oggi minacciato dall’empasse mondiale. Tra gli esperti in componentistica ci sono nomi come Aplipress, Cisa, Mos e Stampiave. Folto il gruppo anche degli stampataori, tra cui Gamma di Oderzo, Glpalst, Lucchese, Europlastica e Unitek.

Anche se poi torniamo a casa con cinque gol sul groppone. Zeman socchiude gli occhi da soriano e abbozza un sorriso impercettibile. Casillo si dedica allora a Lorenzo Insigne, la formica atomica di Frattamaggiore: Tu mi ricordi Ciccio Baiano. La disturbo nuovamente per informarla che l’ecografia epatica fatta da mia madre non ha evidenziato nulla. Anche la seconda neurologa che l’ha visitata ieri ha concordato con la collega da cui in cura, consigliando una visita da un epatologo e delle analisi per la ricerca di eventuali virus. Ha ipotizzato anche lei, vista la risonanza, l’ECG e le analisi, che potrebbe trattarsi di un’encefalopatia dovuta a delle problematiche del fegato.

Niente a che vedere con le infradito indossate con stile nell del 62 per le strade di Ravello da Jackie Kennedy e i suoi amici altolocati, e neppure in tempi più recenti con piccole trasgressioni di celebrità come le Crocs nere con calzini firmati Air Force One, esibite da George Bush in partenza per un weekend, o ai candidi sandali basculanti Mbt, ispirati all Masai e considerati una manna per schiene doloranti, con cui lo sceicco saudita ricevette lo stesso presidente degli Stati Uniti; o ancora alle scarpe indossate senza calzini da Fruttero in occasione del Campiello. Qui si annuncia un di tremori da ciabattamento in luoghi non deputati, di uffici invasi da bermuda non canonici, di riunioni a rischio causa trasparenze non sorvegliate. Insomma è come se si fosse sdoganato non tanto il senso del pudore ma quello del gusto e dell che viene sempre più sfidato da una moda che alza continuamente l dei comportamenti.

Lascia un commento