Trumpeter T-80 Mbt

La collezione Autunno Inverno si sviluppa su tre differenti temi: Casual, per coloro che amano uno stile di vita attivo. Athletic, modelli studiati apposta per essere un alleato importante nelle fasi di allenamento e di defaticamento di molte discipline sportive. Professional, concepite particolarmente per coloro che devono stare in piedi o camminare per molte ore al giorno..

L’11 giugno si terrà alla LUMSA un incontro per approfondire i concetti di mentalizzazione e intersoggettività alla luce degli ultimi sviluppi teorici e delle evidenze cliniche della psicoanalisi e della psicoterapia cognitiva contemporanee. L’incontro promosso dalla Scuola di Specializzazione Humanitas e da Cetepo Italia ha come titolo: “Mentalizzazione e Intersoggetività. Un ponte fra Psicoanalisi e Psicoterapia cognitiva”.

E sempre più difficile diventa, in mancanza di presidi capostazione, decidere la linea di demarcazione. Un po come quando nel 2005 alla Casa Bianca si presentò un intero gruppo di studentesse della Northwestern University tutte in infradito o similari, e il Chicago Tribune gridò allo scandalo. Sullo stesso incerto crinale si muoveva nell seguente la nostra bella ex ministra dello Sport Giovanna Melandri quando si presentò in ciabattine dagli Azzurri riuniti a Coverciano, fece scalpore e si salvò grazie alla simpatia.

Si aggira il lago e dopo un chilometro si gira a sinistra dopo una stanga per prendere il sentiero 511 per Malga Fondo: qui c’ una discesa che si percorre sempre sulla principale. Al km 16 si ricomincia a salire fino al km 22 quando si scollina: monte Macaion. Si torna indietro fino al primo bivio quando si prende il 513 che scende dritto a Fondo (km 32)..

Quei cosi sono micidiali, corazza pesante e cannoncino letale: i miei BMP non possono tenergli testa. Per fortuna costano uno stonfo. Lui ha fanterie inferiori alle mie ma economiche: può sommergermi. Per conlcudere: tornando a Milano sono tornata in Corso Buenos Aires e sono entrata in quella farmacia dove le avevo viste esposte. Ci ero andata con una mia amica con la quale stavo tentando di fare il famoso “shopping” costellato da tante fermate per “sgranchire” la mia ormai lesionata schiena (ed ho solo 36 anni!!!). Appena entrata ho guardato i piedi di tutti quelli che ci lavoravano: avevano tutti le MBT ai piedi e quanti modelli! Ho pensato che sicuramente era per fare pubblicità, ma non ho resistito e ho chiesto di provarle..

Un’espansione stand alone si fa apprezzare sempre. Specie se si rientra nella cerchia di giocatori non hardcore, di quelli che finito un gioco, e tenendo ben presente la svalutazione e il costo della vita odierni, si affretta a rivenderlo, per comprarsi altra prima La prima espansione ufficiale di ArmA regala anche a chi non ama affollare lo scaffale di vecchie glorie la possibilità di godersi ancora qualche avventura con i soldati virtuali targati Bohemia Interactive. I miglioramenti grafici, la nuova ambientazione, l’eliminazione di parecchi bug e il l’editor rinnovato, anzi, trasformano Operation Arrowhead in qualcosa di più di un semplice al punto che qualcuno, meno umile dei nostri amici cechi di BI, non avrebbe di sicuro resistito alla tentazione di chiamare il titolo ArmA III!.

Lascia un commento